Quando avremo un Piano delle Opere?

INTERPELLANZA - Consiglio Comunale - Cons. Croce-Mattei / Ambrosini

Nel mese di dicembre abbiamo approvato il primo preventivo della Nuova Città nonostante i numerosi punti interrogativi in esso contenuti. Il Municipio non ha mai nascosto le difficoltà riscontrate nell’elaborazione del documento come pure il margine di incertezza a cui sono soggette diverse voci.

...

Semisvincolo: una priorità per la Città

Nicola Pasteris, Vicepresidente sezione PPD Bellinzona

Nel corso della sua seduta del 5 febbraio l’ufficio presidenziale e il Comitato della sezione PPD e Generazioni Giovani di Bellinzona si è determinato circa il tema legato alla concessione del credito da parte del Gran Consiglio per la realizzazione del semisvincolo di Bellinzona. Credito concesso anche grazie al sostegno del gruppo parlamentare PPD, la cui posizione espressa al momento dell’adesione era chiaramente a favore della realizzazione del semisvincolo in quanto risolutore di diverse problematiche legate al traffico e alla mobilità nel Bellinzonese in generale e nella Nuova Città di Bellinzona in particolare

...

Futuro delle Officine di Bellinzona

Una tappa fondamentale per lo sviluppo della Città e dell'intera regione

Il PPD ha preso conoscenza della Dichiarazione d’intenti fra FFS, Cantone e Città di Bellinzona sulle intenzioni di sviluppo futuro delle Officine di Bellinzona che prevede il mantenimento delle attività industriali di nuova generazione nella regione e la creazione di un parco produttivo-tecnologico e formativo a Bellinzona. Il PPD ritiene che il progetto possa rappresentare una tappa fondamentale per lo sviluppo della Città e dell’intera regione.
 
Bellinzona rappresenta un punto strategico sull’asse ferroviario nord-sud ulteriormente rafforzato dalla linea AlpTransit. Il progetto riconferma questo ruolo tramite un preciso impegno delle FFS e offre l’opportunità di svilupparlo nella prospettiva di medio e lungo termine. Il PPD, come detto, saluta favorevolmente la scelta del luogo, non solo in ottica pianificatoria comunale-regionale, bensì anche a livello cantonale-nazionale. La scelta di trasformare gli attuali stabilimenti produttivi in un parco tecnologico destinando nel contempo una parte dell’area occupata dalle FFS a contenuti misti, abitativi, di servizio e amministrativi può essere condivisa tenendo quali punti fermi alcuni aspetti che il PPD ritiene essenziali:
 
 il mantenimento e lo sviluppo delle conoscenze e capacità professionali e produttive già presenti presso le Officine e sul territorio e il loro adattamento alle nuove realtà tecnologiche e industriali tramite la formazione del personale;
 
 l’impegno a condurre il processo di trasformazione rispettando il contratto collettivo di lavoro e coinvolgendo i partner sociali, senza però dimenticare lo spirito imprenditoriale. Non si tratta di generare unicamente dei posti di lavoro, ma favorire l'insediamento di aziende innovative (quali ad esempio le start-up);
 
 l’approfondimento, congiuntamente al Cantone e alla Città, di possibili contenuti del parco tecnologico concretamente lo studio e la definizione urbanistica, architettonica e sociale dell’area che si intende trasformare a contenuto misto, assicurando la presenza di contenuti di interesse pubblico e di valore e non ti tipo meramente speculativo. È essenziale che il concetto che si vuole sviluppare si inserisca in modo armonioso nella pianificazione di tutta la nuova Città vista l’importanza strategica. Gli interventi che potrebbero essere realizzati in futuro andranno infatti a modificare radicalmente l’aspetto e la tipologia dell’area a nord della stazione ferroviaria; in quest’ottica il PPD saluta con favore il previsto mandato di studio in parallelo per la progettazione urbanistica dell’area.
 
Il PPD ricorda il grande impegno profuso dalle maestranze, dalla Città e dalla popolazione per mantenere attive le Officine di Bellinzona e auspica pari impegno fra tutte le parti coinvolte per realizzare l’ambizioso e innovativo progetto di nuovo stabilimento industriale e di parco tecnologico. realizzabili;