E verrà quel dì di lune…


Si attiva fin da subito la Nuova Città e, tra le varie priorità che si troverà ad affrontare, vi sarà quella dell’insediamento degli sportelli multifunzionali, uno per Quartiere.

Questa priorità è amplificata sicuramente dalle aspettative della popolazione, che vanno oltre l’assicurazione dei servizi di base e la fornitura di informazioni e comunicazioni. Tutti vogliamo uno sportello che sia e resti un punto di riferimento, di incontro. È la sicurezza che il nostro vecchio Comune ora Quartiere, non è sparito ma fa parte di una realtà nuova, viva e vicina al cittadino!

Cosa non da poco in un’epoca come la nostra, dove tutto tende a centralizzarsi in nome della digitalizzazione, della razionalizzazione, della globalizzazione, lasciando con meno riferimenti le persone più deboli della nostra società, o quelle che credono che comunque il contatto umano sia ancora fondamentale per la buona qualità di vita.

A volte si pensa che il Servizio Pubblico in quanto tale sia estraneo a questo, ma ci si sbaglia. Basti pensare a quanto sta succedendo con La Posta: arrivano delle indicazioni di chiusura a dir poco assurde, in netto contrasto con il concetto di Servizio Pubblico! Questo tipo di servizio e le implicazioni sociali derivanti sono invece molto sentite dalla nostra popolazione.

Ricordiamo la raccolta di 7500 firme a favore del mantenimento dello sportello FTIA “alla Stazione” di Giubiasco. La spinta popolare ha dato quella forza e vigore ai politici e agli enti coinvolti per trovare una soluzione che non solo ne ha scongiurato la chiusura, ma ne raddoppierà la presenza con la stazione di Bellinzona!

Per questo sostengo che lo sportello multifunzionale sia da valorizzare e faccia fronte a compiti ben precisi e chiari per la popolazione. Sia da subito cuore del Quartiere, sia contatto tra il Nuovo Comune e il cittadino. Le case Comunali dovranno poter continuare a vivere ed essere frequentate. Per esempio sarebbe significativo poter decidere di sposarsi ancora nel proprio Quartiere.

Auspico anche la figura agente di riferimento per ogni Quartiere, come già adesso adottato dal Posto di polizia di Giubiasco per i suoi comuni convenzionati. Si tratta di assegnare un agente a un territorio, il quale abbia un collegamento diretto con gli sportelli, così da mantenere e garantire le conoscenze di fatti e persone del Quartiere stesso.

Lo sportello dovrà fungere anche da riferimento per la Commissione di quartiere, a mio parere davvero rappresentativa se eletta dall’Assemblea.

Abbiamo voluto un’unione di Comuni, non un Centro inglobante, facciamo ora in modo di garantire la vicinanza dell’istituzione alla sua gente e al territorio!


Ivan Ambrosini
Lista PPD GG Candidato 1 in Municipio e 20 in Consiglio Comunale


PPD

PPD Ticino, 5 Viale Portone, Bellinzona, TI, 6500, Switzerland